Comunicarte Edizioni
 
>>Ricerca avanzata
  La casa editrice  |  Il mio account  Acquista  |   News  |   Librerie \ Bookshops |   Links  |   Rassegna stampa  |   Blog
  Home Page » Catalogo » Carte Comuni »
Novità
Stanotte l'ho vista
Stanotte l'ho vista
18.00€
Catalogo
Soloparole (2)
Carte Comuni (16)
Carte di Mare (4)
CartaStorie (2)
Edizioni Speciali (3)
Storia (10)
Educazione&Infanzia (4)
Turismo
Arte&Architettura (9)
Cataloghi d'arte (14)
Revoltella Contemporaneo (8)
Informazioni
Spedizioni e Pagamenti
Privacy
Contattaci
Bruno Pincherle
19.00€
autore: Miriam Coen
ISBN: 978-88-6287-044-3
anno: 2008
formato: 15,5x19,5; pp. 256 a colori
rilegatura: brossura con alette
lingua: italiano
collana: carte comuni

Cospiratore antifascista più volte arrestato e internato, Bruno Pincherle (Trieste 1903-1968) si lega negli anni Venti agli ambienti del «Non Mollare»; aderisce negli anni Trenta e Quaranta a Giustizia e libertà e al Partito d’azione; nel dopoguerra milita in diverse formazioni della sinistra (Unità popolare, Psi, Psiup) che rappresenta a Trieste dai banchi del Consiglio comunale. Pediatra di grande competenza, umanità e generoso senso sociale, è anche autore di numerose pubblicazioni scientifiche e di storia della medicina. Esperto bibliofilo e profondo conoscitore della cultura europea tra età della Rivoluzione e età della Restaurazione, elegge a “compagno di liberi pensieri” Stendhal, su cui scrive un’importante serie di saggi, raccolti nei volumi In compagnia di Stendhal (Milano 1967) e Piazzetta Stendhal 1 Trieste (Milano 1968). Umberto Saba, legato a Pincherle da un profondo vincolo intellettuale e d’amicizia, lo ha definito nel 1953 «la sola persona che – a Trieste – capisca qualcosa (non tutto)». E Tullio Kezich, alludendo agli anni torbidi del secondo dopoguerra triestino, così si è espresso: «Per Trieste, in quegli anni, era un personaggio fuori misura, con il semplice fatto di esistere suscitava irritazione e scandalo». Miriam Coen, utilizzando anche molte carte inedite, ricompone a unità i diversi aspetti di una personalità poliedrica e di una vita che, a partire da Trieste, si snoda tra Firenze, Genova, Vienna e Roma, per riapprodare definitivamente a Trieste nel 1945. Il volume contiene anche uno studio sull’epistolario tra Umberto Saba e Bruno Pincherle. Per la prima volta le lettere di Saba vengono integralmente trascritte e riprodotte. Si ha così modo di vedere gli appunti, le correzioni e le modifiche autografe di Saba. In appendice un glossario dei nomi utile a tracciare dei brevi ritratti dei personaggi legati alle vicende del medico triestino.

Scarica il file allegato "scheda_Pincherle.pdf"

I clienti che hanno comprato questo libro hanno comprato anche...
La Trieste di Pincherle
La Trieste di Pincherle
Carrello acquisti
1 x Caffè San Marco. Un secolo di storia e cultura a Trieste
25.00€
Comunicazioni
ComunicazioniComunica gli aggiornamenti di Bruno Pincherle
Community
facebooktwitter